Sparta

12,00 

Domenico Polito

Genere: saggio di storia

Collana: Cultura greca e latina

978-88-90252-06-8 | pp. 112 | 12 × 20 cm | aprile 2007 |

Categoria:

Descrizione

Breve descrizione dell’opera

Incastonata tra le montagne del Taigeto ad Occidente e del Parnone ad Oriente, nella regione greca della Laconia, a sud del Peloponneso, una piccola città: Sparta, sorta dalla fusione di quattro villaggi riuscì a divenire nell’età antica tra le più grandi e affascinanti potenze del mondo occidentale. Il prestigio del suo esercito, associato ad un modello pedagogico e culturale interno alla città “Nobile ed Eroico” rappresentarono per una folta schiera di intellettuali di tutte le epoche, l’incarnazione perfetta del prototipo di società ideale. Enfaticamente mitizzata, ma anche sprezzata con altrettanto ardore per il crudo ed autarchico ordinamento disciplinare, la corta parabola dell’ascesa spartana suscita tutt’oggi vivo e acceso interesse nel dibattito storiografico attuale e si colloca ad occupare di diritto un posto di rilievo tra i più misteriosi e suggestivi patrimoni etnografici dell’antichità.
Il volume riassume sinteticamente le vicende storiche di Sparta, dalla fondazione sino alla sua annessione come provincia romana e percorre le fasi dello sviluppo della polis attraverso le tre epoche storiche: età arcaica (VIII-VI sec. a.C.), età classica (V-IV sec. a.C.), età ellenistica (IV-I sec. a.C.), periodi questi, in cui nacque si sviluppò e decadde come potenza di rilievo, cessando di interpretare il ruolo di protagonista nel contesto storico della civiltà greca. Si procede altresì a descrivere l’assetto sociale, politico e religioso spartano nella sua peculiare evoluzione storica.
L’ultimo capitolo è dedicato all’ideale spartano nella tradizione filosofica dell’età classica.

Domenico Polito

  • Articolo tratto da:http://www.ilgiornaledellapianadigioiatauro.it/ 18-12-2007. Leggi l’articolo… (formato .doc).