Uomini tra realtà e immaterialità

13,00 

Valeria Di Felice

Genere: Saggistica

978-88-90252-05-7 | pp. 125| 12 × 20 cm | aprile 2007 |

Categoria:

Descrizione

Breve descrizione dell’opera

Il volume che avete fra le mani è il primo lavoro che inaugura la collana di Storia e Filosofia della Edizioni Leonida.
Questa collana, che ho il piacere di dirigere, si prefigge l’obiettivo di porgere attenzione a tutto quello che si muove in ambito culturale dietro le spinte di giovani energie, che spesso sono soffocate dall’immanenza dei grossi colossi dell’editoria, i cui interessi ormai sono rivolti solo al profitto.
La scelta quindi di iniziare questo nuovo cammino con “Uomini tra realtà e immaterialità” non è casuale.
Infatti, essa ha in sé due caratteristiche che già contraddistinguono l’azione culturale della casa editrice.
Un’autrice giovane appunto, che pur muovendosi nel difficile ambito dell’antropologia culturale, riesce a creare un ponte ideale fra il sud Italia ed il sud del mondo.
Uno sguardo meridiano che legge i segni dei tempi delle grandi trasformazioni dettate dalla globalizzazione, ecco l’altro elemento portante che si realizza nell’incontro fra Valeria Di Felice e l’esperienza della Leonida.
Infine, mi sia permesso di sottolineare qui anche il taglio del tutto laico e pluralista che la collana vuole assumere come stile, e che si può evincere anche in questa sua prima pubblicazione.
“Visto che la divinità sopporta che esistano diverse religioni, noi non osiamo imporne una sola”, ecco questa citazione del nostro nobile conterraneo Cassiodoro, ripresa proprio dal libro che state per leggere, mi sembra che sintetizzi lo spirito che sottende anche alla scelta di pubblicare un certo tipo di testi.
Più voci, più culture, più idee, saranno il nostro piccolo contributo al panorama culturale del Mediterraneo, nel quale ci sentiamo immersi come cittadini di terra transfrontaliera quale lo Stretto di Messina è, certi che questa collana e la casa editrice Leonida possano essere una porta sempre aperta al soffio di nuovi cambiamenti.

Fabio Cuzzola

Uomini tra realtà e immaterialità