Prospettive e personaggi nei romanzi gialli di Fruttero e Lucentini

15,00 

Clara Arosio

Prefazione di Heiko H. Caimi [Scrittore e docente di scrittura narrativa]
In copertina: F&L, o “la ditta”, in una foto insieme.

Genere: Saggio
Collana «Gli allori» [11]

978-88-97995-67-8 | pp. 248 | 14 × 21 cm | ottobre 2014

Descrizione

Dall’avversione della critica parte Clara Arosio per analizzare i due libri [La donna della domenica e A che punto è la notte], in un’introduzione che mette a fuoco le caratteristiche dei testi e ne individua l’ascendenza nel grande romanzo ottocentesco, da Balzac a Dumas, grazie anche alla capacità degli autori di creare grandi affreschi umani e sociali e al loro porsi come narratori onniscienti in grado, però, di penetrare nei pensieri e nei punti di vista di ognuno. […]
L’autrice sa cogliere con acume anche i dettagli e le sfumature delle tecniche e del linguaggio adottati dagli autori. Dando conto della multiforme poliedricità della narrazione e dei riferimenti culturali proteiformi ed eclettici presenti nella narrativa di due grandi autori, dei quali non si è ancora parlato abbastanza, Clara Arosio va a colmare una grave lacuna.

Dalla Prefazione di Heiko H. Caimi

Prospettive e personaggi nei romanzi gialli di Fruttero e Lucentini