Il presagio

13,00 

Luisa Bolleri

Genere: Narrativa

978-88-99361-20-4 | pp. 144 | 14 × 21 cm | gennaio 2016

Descrizione

Fu proprio l’immagine del bosco che mi fece ripensare alla bambina sognata. Mi resi conto di colpo che in quel momento dovesse essere ancora viva, da qualche parte.
La data di morte incisa sulla lapide era il 25 febbraio 2014.
Secondo il sogno di quella notte avrei avuto circa un mese per salvarla… Immaginai ancora intatti il suo sorriso, la sua vitalità e la sua ingenuità. Considerai anche che probabilmente quel pedofilo assassino la stava già irretendo con le sue sporche bugie.
«Petra… devo trovarla!» esclamai a voce alta, fermandomi di colpo.

Un testo che tiene sempre col fiato sospeso. […] Quelli che potrebbero sembrare gli ingredienti di un fantasy diventano invece le tracce ambigue di una sorta di dimensione intermedia della vita, sempre in bilico tra la realtà concreta e il non visibile. È un giallo atipico dove gli elementi del noir e del thriller si mescolano con aspetti metafisici, dando origine a un tenebroso mystery, invitando a riflettere sugli aspetti ultimi dell’esistenza e sui confini aperti tra vita e morte.

Concita De Luca. Dalla Motivazione secondo classificato Premio Letterario “L’iride”

L’autrice, attraverso una scrittura suggestiva, riesce ad avvolgere il lettore nel racconto del giovane protagonista, Roberto Ceni: una storia intima e paradossale che esprime il senso di precarietà dell’esistenza dovuto agli accadimenti non sempre calcolati. […] Un accorto intreccio di vicende che stimolano profonde riflessioni su cosa implichi vivere veramente e in questo mondo.

Valentina Mallamaci. Dalla Motivazione terzo classificato Premio Letterario “Gaetano Cingari”