Dal passato semi di speranza per il futuro.

18,00 

Memorie e testimonianze storiche della parrocchia Sacro Cuore di Gesù al Rione ferrovieri

Caterina Maria Marra

Presentazione di don Umberto Lauro
Prefazione di Maria Pia Mazzitelli

In copertina: Chiesa del Sacro Cuore di Gesù, 2015, foto di Photo Movie2 (viale G. Galilei, 36, Reggio Calabria).
Retro copertina: La chiesa-baracca in una foto dell’epoca gentilmente concessa da Fortunato Sgrò.

Genere: Saggio

978-88-99361-12-9 | pp. 568 | 14 × 21 cm | ottobre 2015
Categoria: Tag:

Descrizione

Brevi stralci dall’opera

La presenza della chiesetta del Sacro Cuore sul territorio posto a sud del Calopinace, risale al periodo successivo al terremoto del 1908, quando, nella fase della ricostruzione della città, papa Pio X, con atto munifico, donò alla Curia di Reggio Calabria 200 chiese-baracche, tra cui quella destinata al nuovo Rione ferrovieri che cominciava a svilupparsi in zona Calopinace, oltre il centro cittadino e fuori piano regolatore, determinando l’avvio dell’espansione della città verso sud.

La chiesa-baracca del Sacro Cuore riuscì a operare all’interno del nuovo quartiere un vero e proprio miracolo. In breve tempo, divenne punto di aggregazione per le pie anime del rione che affidavano al Cuore di Gesù la semplice e spesso faticosa vita quotidiana, non dimentiche dell’importanza che i tempi dello Spirito assumevano all’interno delle loro esistenze.