Quattro asparagi in fila. «EDUCA PERCHÉ CRESCANO» è scritto sul portone di un vecchio carcere

12,00 

Carlo Maria Marchi

In copertina: Memoria antica di Carlo Maria Marchi, 2010 (radica di quercia, scolpita e dipinta con impregnante mogano, 130×90 cm).
Prefazione di Bruno Pinsuti Berrino e lettera di Italo Calvino

Genere: Narrativa

978-88-97995-93-7 | pp. 200 | 14 × 21 cm | febbraio 2015
Categoria: Tag:

Descrizione

Dalla prefazione di Bruno Pinsuti Berrino

Quattro asparagi in fila è un insieme di esperienze che attingono alla realtà di situazioni intriganti e drammatiche. Esperienze caratterizzate da risvolti inquietanti […].
Il titolo è curioso ma metaforicamente vuole sintetizzare una varia umanità che la fila non è stata in grado di rispettarla o accettarla, creando un groviglio di situazioni chiaramente fuori dalla cosiddetta normalità. […]
Una narrazione atipica e interessante, che invita all’analisi di misteriose e sfortunate combinazioni esistenziali, dove interesse e riflessione debbono prevalere sulla curiosità. […]