Primavera silenziosa

12,00 

Marco Belatti

FUORI COMMERCIO

In copertina: Primavera silenziosa, fotografia di Marco Belatti, 2011.

Genere: Poesia

978-88-95880-99-0 | pp. 72 | 12 × 20 cm | maggio 2012

Esaurito

Categoria: Tag:

Descrizione

Questa mia silloge nasce dal desiderio di rivolgermi a tutte quelle persone che credono ancora nella forza dei sentimenti autentici, quali amicizia ed amore, sia verso un altro essere umano, sia verso la Terra che, ogni giorno di più, ci sta inviando segnali inquietanti sulla nostra esistenza futura, da prendere seriamente in considerazione.
Spesso, nel presente stanco ed apatico, mi trovo a passeggiare sull’arco del nulla, una dimensione oscura in cui l’umanità si dirige a grandi passi, dove non esiste più la semplicità di vedere l’uomo come amico e non come eterno nemico in ogni piccola sfumatura della nostra fragile vita.
Quello che è possibile vedere in ogni luogo, ha oramai assunto la forma di ombra fatiscente, nella quale i desideri dell’irraggiungibile si perdono nel pericoloso contrasto con la sorte, la stessa preferita dai molti che vi si affidano per comprendere la giusta via da prendere, nel modo più semplice che mai, con il dubbio di vivere un’esistenza spezzata a metà.
Qual è la riflessione che viene alla mente? Ogni epoca ha nel profondo dei propri ricordi, qualcosa che decisamente non convince, ma volgendo lo sguardo al passato è inevitabile trovare giacigli di serenità migliori di quello dove attualmente ci troviamo a girovagare! I decenni possono soltanto piangere per noi, per una primavera fin troppo silenziosa che è segno tangibile di tristezza, rimpianto, disillusione per tutto ciò che è stato in eterno contrasto con tutto ciò che è adesso e che non sarà mai più in futuro. […]

Dall’introduzione a cura dell’Autore