Pensatori & Poeti

11,00 

Giusy Staropoli Calafati
Pagine: 72
Mese/Anno: dicembre 2010
ISBN: 978-88-95880-67-9
Dimensioni: 12 x 20 cm

Genere: raccolta di Poesie

Collana: Poesia
FUORI COMMERCIO

Esaurito

Categoria: Tag:

Descrizione

In un panorama letterario in cui sempre più spesso le poesie proliferano a caso e altrettanto casualmente vengono raccolte, raggranellate, accatastate in quelle che si potrebbero non a torto definire sillogi “disorganiche”, dove è impossibile rintracciare la benché minima coerenza e coesione, sul versante tematico come sul profilo meramente formale, capita a volte di incappare in un progetto tout court, in quel che una silloge vorrebbe e dovrebbe essere: una sorta di armonico – o deliberatamente disarmonico – mosaico, in cui ogni singola tessera costituisca il tassello, insostituibile e indispensabile, di un disegno complessivo. La raffinata silloge di Giusy Staropoli ne è uno straordinario esempio. La protagonista assoluta e incontrastata è la Poesia.
Si assiste al sommo trionfo della Poesia e del Poeta. La Poesia, istinto naturale che si perde nella notte dei tempi, arte che libera l’anima e la consola, miracolo delle parole che trattengono la vita.
Il Poeta, maestro che insegna senza la presunzione di far imparare, che si emoziona senza dimenticarsi di emozionare, che parla senza smettere di ascoltare. Il Poeta, sempre alla ricerca dell’anima del mondo, si serve del linguaggio della meraviglia per apprenderla e farla apprendere. Il Poeta, dotato di estrema sensibilità, si avvale di “solfeggi di penna” per scatenare la sua “tempesta dentro i fogli di carta”.
«La poesia è la prova della vita» disse Leonard Cohen, cantante ma anche autore e poeta canadese «se la tua vita arde, la poesia è la cenere». Tale pensiero costituisce il manifesto che meglio sintetizza questa superba silloge.

Maria Giovanna Cogliandro