Il buon adattamento

13,00 

Giovanna Iannello

In copertina: Giovanna Iannello, La strada, 2013, (olio su cartoncino 33,9×48 cm).

Genere: Narrativa – psicologia

978-88-97995-52-4 | pp. 56 | 12 × 20 cm | febbraio 2014

Descrizione

Passare da ciò che si è pensato andato perduto alla scoperta sorprendente di essere riusciti a riconquistarlo.
Dalla condizione di smarrimento in cui, capita ci si possa sentire a causa di eventi dipendenti o no dalla propria volontà, alla ricerca di un appiglio capace di
sopportare tutto il peso emotivo che portiamo dentro.
Dallo stato di isolamento alla decisione di voler guardare avanti con il proposito di ricominciare un nuovo cammino, tentando di abbandonare dietro sé quel carico pesante, quel pot-pourri di paure, incertezze, eccessiva sensibilità, quanto quel senso di insufficiente aderenza alla realtà.
Sono questi i motivi che mi spingono a ricercare, attraverso questo breve racconto, un piccolo sentiero, un percorso, anche poco agevole, ma che aiuti a recuperare, riassemblare, ricucire, o anche, scoprire e conquistare nuove parti di sé, della propria personalità, del proprio bagaglio di emozioni, per sentirsi pronti a riprendere il cammino “senza sbilanciamenti” eccessivi.

Un piccolo uomo passeggia davanti casa. Io lo osservo dalla finestra. Lui non mi guarda, forse mi vede. Quest’uomo diventa il traino al quale agganciare il bagaglio pesante di cui desidero disfarmi. Mi aiuterà a liberarmene? Da lui apprenderò come intraprendere il mio percorso, aggiungendo, giorno dopo giorno, un piccolo tratto alla strada che desidero costruire.

Il buon adattamento