I labirinti del potere

13,00 

Francesco Venier

Genere: Narrativa

978-88-97995-65-4 | pp. 208 | 14 × 21 cm | maggio 2014
Categoria: Tag:

Descrizione

In un universo futuristico, tuttavia tanto lontano dal nostro presente quanto noi potremmo essere lontani da noi stessi, due storie, a distanza di cinquant’anni l’una dall’altra, s’intrecciano e si rincorrono.
La società si è evoluta e il progresso ha anestetizzato le menti con false sicurezze, mentre il web, allungando le sue terminazioni nervose come un unico grande cervello universale, ha globalizzato gli individui trasformandoli in una folla priva d’identità. In questo mondo formicaio, l’individuo è diventato una minaccia per il sistema e ogni libertà personale è stata asservita al potere.
La cultura pseudo democratica ha permeato ogni aspetto della vita umana e il neoliberismo ne ha offuscato le menti, accentrando i capitali e le risorse nelle mani di pochi eletti.
Due uomini, su due piani temporali diversi, si desteranno gradualmente dal torpore che da decenni annebbia le menti di ciascuno e incominceranno a porsi delle domande. E da quelle domande ne scaturiranno delle altre che però non troveranno risposte.
Dove saranno le risposte?
Nella disperata ricerca di un senso nel mondo in cui vivono, incapperanno fortuitamente in qualcosa che segnerà per sempre i loro destini, e da uomini apparentemente liberi si trasformeranno in uomini braccati.
Qualcuno vuole qualcosa da loro, ma chi sono queste misteriose persone e, soprattutto, che cosa vogliono?