Top_Head
Top_Head2
 

 

 

Aoristo

Virgilio Atz

Genere: silloge poetica

Prefazione di Irene Piras. In copertina: Spessa “L’isola del cuore”, regno fluviale della Bassa Pavese (visione aerea di Spesseta Baldi)

| € 12,00 | 978-88-3374-102-4 | pp. 112 | 12×20 cm | aprile 2021 | ACQUISTA

Moto ondoso, marino, isolàno. Al contempo: terreno, roccioso, interno. Questa la danza poetica che Virgilio Atz ci esibisce – creatore – in Aoristo, nel medesimo indefinito lasso temporale in cui lui naufraga tra Storia e memoria, e lì sembra annegare, ma poi riemerge per portarci a fondo, alla scoperta liquida e abissale di noi stessi, ammaliati da versi che sono sirene. [...]
L’aoristo: il “tempo al di là del tempo”, un tempo che nel suo essere tale non è definito, che sopravvive in sé. Intorno a questa sopravvivenza linguistica Atz costruisce la sua silloge, lirica sull’identità e l’appartenenza puntellata di importanti riferimenti letterari che vanno da Omero a Walcott, da Pessoa a De André. Protagonista e aiutante, Ulisse nella sua odissea e Virgilio dantesco, l’autore ci fa strada, guidandoci in un cammino che sa diventare comune isola di salvezza.

Dalla Prefazione di Irene Piras

 

 

P. IVA 02358950802 © Copyright 2007 Leonida Edizioni. Tutti i diritti riservati.