Top_Head
Top_Head2
 

 

 

L'orizzonte nascosto della bellezza

Mario Cunsolo

Genere: Narrativa

Prefazione di Lisa Bachis; In copertina: scatto fotografico dell’opera di pittura di Valentina Maria Signorello dal titolo Venus (olio su tela, 100×150 cm, 2013).

| € 14,00 | 978-88-99361-92-1 | pp. 224 | 14 × 21 cm | aprile 2018 | ACQUISTA

Ciò che vedi è una mosca, innocua, o persino affascinante nel vederla volare e aggrapparsi ai vetri, ma aspetta di vederla molto da vicino e tutto cambierà, non desidererai mai più vederla con una lente di ingrandimento. Proverai ribrezzo, ma allo stesso tempo tolleranza perché in un modo o nell’altro saranno sempre lì a svolazzarti per casa.

 


Cunsolo ha la capacità di far vivere le scene ed i personaggi dei suoi testi, quasi ci si trovasse innanzi ad uno schermo. Potrebbe scrivere sceneggiature. Ma l’interesse dello scrittore è dettato anche dalla sua ricerca sociologica per la società e le persone che la vivono. L’attenta capacità di analisi dei fenomeni sociali e culturali, nonché antropologici, rende i suoi testi godibili perché espressi secondo uno stile asciutto e leggero, ma non meno pregnanti per i contenuti che affrontano.
Nel testo L’orizzonte nascosto della bellezza vi è una predilezione per il thriller con declinazioni psico-sociologiche e il noir, dove il confine tra buoni e cattivi diviene labile, sino a confondersi. Perché il nucleo attorno a cui ruota l’intera vicenda è il senso del limite ed il suo superamento con le inevitabili ma sorprendenti conseguenze.

Dalla Prefazione di Lisa Bachis

 

 

P. IVA 02358950802 © Copyright 2007 Leonida Edizioni. Tutti i diritti riservati.